You Are Here: Home » Criminalità » "Città Tranquilla" » Nicola Cosentino e gli affari delle ditte di famiglia a Benevento.

Nicola Cosentino e gli affari delle ditte di famiglia a Benevento.

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Comunicato stampa del 3 maggio 2011

Carmine Nardone ed altri autorevoli rappresentanti della sua coalizione, hanno più volte sottolineato come elemento negativo di questa campagna elettorale, la partecipazione di Nicola Cosentino ad un comizio del candidato sindaco Raffaele Tibaldi.

Sia chiaro, Cosentino accusato dai magistrati di alcune Procure di connivenze con i casalesi, non è stato arrestato e finora neppure condannato. Ha lasciato l’incarico di sottosegretario, ha dovuto rinunciare alla candidatura alla presidenza della Regione Campania, anche per le frequentazioni con la cricca della P3, ma è tuttora, legittimamente, coordinatore regionale del PdL. Non capisco, quindi, perché la sua venuta a Benevento meravigli così tanto.

In particolare non comprendo perché si scandalizzano per la sua presenza in città gli ex esponenti di Forza Italia o di centrosinistra, che finora non hanno avuto difficoltà a rapportarsi con le ditte che fanno capo alla famiglia dell’ex sottosegretario, da tempo attive in città.

Si tratta di imprese di costruzioni che hanno effettuato lavori per la pavimentazione di Piazza Roma e via III settembre, la sistemazione di piazza Arco di Traiano e di Piazzetta Sabariani. Sono le stesse ditte interessate alla fornitura dei Photored e dei Parcometri e che erano pronte ad investire propri capitali, fino a 30 milioni di euro, per il parcheggio di Piazza Risorgimento e il nuovo Terminal Bus con negozi e uffici privati.

Sempre ai familiari di Cosentino fa capo una grossa ditta che si occupa di distribuzione di carburante nel Sannio, direttamente collegata con la Aversana Petroli, fondata dal padre del coordinatore regionale del PdL. Finora queste imprese hanno operato a Benevento, e probabilmente intendono continuare, con appalti da parte del Comune di Benevento e di altri Enti pubblici ed hanno intrattenuto rapporti con politici ed amministratori di ambedue gli schieramenti i quali conoscevano i rapporti con Cosentino. Perché ora la sua visita in città desta tanta meraviglia?

Il coordinatore – Gabriele Corona

 

Condividi su:
  • Twitter
  • Facebook

Comments (2)

Leave a Comment

© Altrabenevento

Scroll to top