You Are Here: Home » Amministrazione Mastella » Delibera per l’abbattimento dei pini del viale Atlantici, il tecnico che ha fatto la perizia non è stato nominato dal Comune.

Delibera per l’abbattimento dei pini del viale Atlantici, il tecnico che ha fatto la perizia non è stato nominato dal Comune.

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Perizie, pareri, errori e misteri: la Segretaria Generale deve garantire la pubblicazione e la legittimità degli atti.

Comunicato stampa del 7 marzo 2020

Con un comunicato stampa del 3 marzo, l’amministrazione Mastella ha annunciato di aver deciso con apposita delibera di Giunta, l’abbattimento di tutti gli alberi del viale degli Atlantici per la “salvaguardia della salute pubblica”.

L’atto dopo cinque giorni non è stato ancora pubblicato e pertanto non si conoscono, ufficialmente, le motivazioni di tale grave deliberazione.

L’ufficio stampa dell’Ente scrive che “la decisione è stata assunta sulla scorta di quanto espresso dalla Commissione di esperti nominata con delibera di Giunta comunale n. 63/2019″ ma nel comunicato si riportano solo alcune parti della relazione del 14 maggio 2019, senza neppure precisare che uno dei suoi componenti, l’arch. Maurizio Salomone Megna non l’ha condivisa e quindi non l’ha firmata.

Il professionista, esperto di tutela e valorizzazione dei beni culturali, ha presentato all’Ente una propria relazione con la quale ha contestato decisamente soprattutto il parere dell’agronomo Aniello Andreotti, della Regione Campania, il quale aveva sentenziato “il sottoscritto manifesta l’idea irremovibile che i Pini Mediterranei in viale Atlantici vadano assolutamente abbattuti”.

E a proposito di perizie e pareri, è il caso di ricordare che lo studio effettuato, solo visivamente, ad ottobre 2018 dalla società Barretta Garden, quella che poi si è aggiudicata l’appalto per la manutenzione del verde pubblico, prevedeva che solo quattro pini dovevano essere abbattuti perché pericolosi.

A gennaio 2019, il consigliere comunale Angelo Feleppa, delegato del sindaco, annunciò che invece erano dieci gli alberi pericolosi del viale Atlantici da tagliare ma il mese dopo l’agrotecnico del Comune di Benevento, Giovanni Zollo, valutò a suo insindacabile giudizio, che i pini da abbattere erano 12. L’ordine di abbattimento fu dato senza tener in alcun conto le norme sulla tutela degli alberi monumentali, il regolamento urbanistico-edilizio e quello per il verde pubblico del Comune di Benevento. Le motoseghe della ditta Barletta Garden di Melito di Napoli, l’8 marzo del 2019, tagliarono 13 pini.

Dopo questo delitto, l’amministrazione Mastella nominò una commissione di esperti, composta dagli agrotecnici Carmine Agostinelli e Giovanni Zollo, dagli agronomi Aniello Andreotti e Antonio Castellucci, dall’architetto Maurizio Salomone Megna, che non riuscì a concludere con una proposta unanime.

L’architetto raccomandava uno studio più attento della questione perché “la manutenzione straordinaria dei marciapiedi e strade non può diventare strumento di distruzione di massa per i Pinus Pinea del viale degli Atlantici” segnalando che “dei due studi V.T.A. (esame visivo) a disposizione dell’amministrazione comunale solo quello del 2003, frutto di approfondimento strumentale su tutti i pini del viale degli Atlantici, è degno di attenzione anche se necessita di aggiornamento”.

Ma neppure gli altri quattro membri della commissione chiesero l’abbattimento di quegli alberi. Infatti, la loro relazione del 14 maggio 2019 si concludeva con la richiesta di incarico ad un professionista abilitato per una valutazione visiva e strumentale dei pini del viale Atlantici.

Da allora, maggio 2019, cosa ha fatto l’amministrazione Mastella? Quale esperto è stato nominato per una valutazione tecnica e strumentale di quelle piante?

Nessuna notizia è stata più fornita alla città, fino agli inizi del 2020, quando il consigliere comunale Angelo Feleppa, delegato del sindaco ma senza alcuna specifica formazione in materia, ha chiesto alla Giunta Comunale di incaricare la ditta Barretta Garden di abbattere tutti i pini del viale Atlantici che, a suo avviso, sono pericolosi.

Dopo un mese, il 10 febbraio scorso, è arrivata finalmente, la perizia di un tecnico, l’agronomo Eugenio Di Bello di Caserta, il quale ha attestato che gli alberi da abbattere non sono tutti: solo 68 sfortunati dovrebbero subire l’affronto delle motoseghe.

Con quale atto il Comune ha nominato questo professionista per l’incarico richiesto dalla commissione di esperti?

Non vi è traccia di tale incarico sul sito del Comune di Benevento e a noi risulta che l’agronomo Di Bello è stato incaricato dalla Barretta Garden, la stessa società che dovrebbe essere incaricata di abbattere i pini.

Siamo dinanzi all’ennesima incredibile vicenda amministrativa caratterizzata da misteri e stranezze intollerabili per una pubblica amministrazione. E’ necessario, pertanto, che la Segretaria Generale del Comune di Benevento, responsabile anche della trasparenza e dell’anticorruzione, controlli la pubblicazione e la legittimità amministrativa di tutti gli atti relativi alle perizie, i pareri e le decisioni sull’abbattimento dei pini del viale Atlantici.

 

Per Altrabenevento, Sandra Sandrucci

 

 

 

 

 

Condividi su:
  • Twitter
  • Facebook

© Altrabenevento

Scroll to top